Quanti hanno già visitato il questo blog ...

Free Hit Counter

mercoledì 3 settembre 2014

Gestione ram su Linux

Se il PC ha poca ram
Se il vostro pc è datato e la ram è di 1gb o inferiore la scelta migliore ricade su Zram. Questo programma andrà a comprimere i dati che saranno poi archiviati sulla memoria ram che agirà come fosse una swap ma molto più velocemente essendo la lettura dalla ram molto più veloce che la lettura su disco come nel caso di una normale swap.
Il programma si adatta automaticamente alla memoria disponibile e alla cpu e stando a quanto affermo i miglioramenti si possono avere anche con sistemi con ram pari a 2gb   pur esaurendo tutta la memoria ram disponibile il sistema rimane comunque reattivo.
Per installare il programma su ubuntu, da linea di comando digitate i comandi nel seguente ordine:
sudo add-apt-repository ppa:shnatsel/zramsudo apt-get updatesudo apt-get install zramswap-enabler
Se il PC ha molta ram 
Se il vostro Pc è dotato di 2gb o superiore allora il mio consiglio è quello di utilizzare un vecchio ma efficacissimo trucco, ossia caricare la cache direttamente in ram, anche in questo caso il vantaggio principale è la velocità l'accesso alla ram è più rapido che l'accesso al hdd inoltre si aumenta la vita del vostro hdd e si riducono i consumi energetici io solitamente dedico 500 mb alla cace in/tmp. Se vedete un aumento dell'uso della ram tranquilli è normale. Se volete provare ecco il comando da lanciare per 500mb:

echo none /tmp tmpfs size=500m,mode=1777 0 0 >> /etc/fstab
Se volete aumentare la ram dedicata basterà semplicemente scrivere una cifra differente da 500.

Rilasciamo la ram con una combinazione di tasti


Linux, per mantenere un buon livello di performance, utilizza una buona parte della memoria  come memoria cache. Pertanto non è strano trovarsi con  il 20-40% della memoria utilizzato dalla cache. Una parte di questa memoria inattiva può essere liberata con i seguenti semplici comandi
sudo -s   
sync  &&   echo 3 > /proc/sys/vm/drop_caches
Per semplificarci la vita mettiamo il tutto in uno script in /usb/bin/ram-free.sh e poi associamo il tutto a una combinazione di tasti


sudo su 
touch /usr/bin/ram-free.sh
echo 'sync' >> /usr/bin/ram-free.sh
echo 'echo 3 > /proc/sys/vm/drop_caches' >> /usr/bin/ram-free.sh
chmod a+rx /usr/bin/ram-free.sh
exit


Lo script si può aviare con
   gksu ram-free.sh
e digitiamo la password di root

Adesso associamo il tutto alla combinazione di tasti win + control + f

Per fare questo possiamo usare nel "impostazioni di sistema"  sezione "tastiera" e  "scorciatoie personalizzate" per associare comandi alla tastiera in linux ubuntu
il comando da inserire è il seguente
 
gksu /usr/bin/ram-free.sh
impostare come combinazione
Win + control + f

sabato 16 agosto 2014

Dropbox: ottimo programma per sostituire Ubuntu One

Basta andare su questa pagina, scaricare la corretta vesione per il vostro sistema operativo.
Eseguire il programma e, successivamente avviare dropbox. Al orimo avvio il programma scarica tutto quel che serve per intergrarsi con il nostro DE Unity). Chiede, anche, se abbiamo già un account o se vogliamo crearne uno. Al termine dell'installazione e configurazione, il programma ci avverte che per rendere operative le modifiche, bisogna riavviare nautilus. Premendo sul pulsante per riavviare nautilus, il sistema effettua un killall del processo nautilus, non serve far altro che digitare, nella dash, nautilus e il programma si riavvierà correttamente.
Dropbox si avvia automaticamente, già minimizzato, all'avvio della sessione di Unity.

lunedì 11 agosto 2014

Procedura corretta per installare il nuovo Skype 4.3


1. Rimuovere la vecchia versione.

sudo apt-get remove skype skype-bin:i386 skype:i386
cd ~ && rm -r .Skype

2. Installare Skype.

sudo apt-get install sni-qt:i386

Per Linux 32-bit:
sudo apt-get update
sudo apt-get install gdebi
wget download.skype.com/linux/skype-ubuntu-precise_4.3.0.37-1_i386.deb
sudo gdebi skype-ubuntu-precise_4.3.0.37-1_i386.deb

Per Linux 64-bit:
sudo dpkg --add-architecture i386
sudo apt-get update
sudo apt-get install gdebi
wget download.skype.com/linux/skype-ubuntu-precise_4.3.0.37-1_i386.deb
sudo gdebi skype-ubuntu-precise_4.3.0.37-1_i386.deb



martedì 5 agosto 2014

Impostare immagine diversa di login in Lightdm

Tempo fa avevo notato che, a volte l'immagine dello sfondo del desktop
che avevo impostato, veniva utilizzata anche come sfondo per lightdm.
Ho detto, a volte, perché non ho ancora capito a pieno questo funzionamento.
Fatto sta che scartabellando un po' qua e là, mi è venuta la voglia
di avere 2 immagini diverse: una per lo sfondo e l'altra per lightdm.
Inoltre avevo notato che in lightdm viene mostrata di default una fastidiosa
griglia, molto antiestetica.
 
Per impostare uno sfondo diverso per lightdm, per prima cosa ho dovuto
pensare che sulla parte sinistra di lighdm c'è il login con le varie scritte,
a destra è vuoto. Quindi ho recuperato un'immagine che avesse lo sfondo
e basta nel lato sinistro. Tale immagine l'ho copiata in 
/usr/share/backgrounds
successivamente ho dato anche un cambio dei permessi, altrimenti lightdm
non riesce a leggere il file. Ricordiamo che tale immagine non può essere
posizionata nella ~/immagini dell'utente, in quanto non si è ancora scelto
con quale utente entrare e quindi lightdm non può accedere alle cartelle
utente (non è una spiegazione "pulita" e "tecnica" ma il significato si
capisce).

Dopo aver posizionato e cambiato i permessi dello sfondo, aprire il
terminale e digitare i seguenti comandi:
 
sudo xhost +si:localuser:lightdm
sudo su lightdm -s /bin/bash
export XDG_RUNTIME_DIR=/tmp
gsettings set com.canonical.unity-greeter draw-user-backgrounds false
gsettings set com.canonical.unity-greeter draw-grid false
gsettings set com.canonical.unity-greeter background /usr/share/backgrounds/nuovo_sfondo.png
export XDG_RUNTIME_DIR=/run/user/1000
exit
sudo xhost -si:localuser:lightdm
 
 
Soluzione da nerd, volendo c'è la soluzione GUI based: in Ubuntu, se si
cerca bene, tutto o quasi si può fare con una interfaccia grafica.

installare dconf-editor
aprire  dconf-editor 
e nella sezione com.canonical.unity-greeter
ci sono tutte le opzioni che si possono modificare
 
È sufficiente eseguire un logout per verificare le modifiche hanno
avuto effetto.