Synchrorep: Un modo semplice per sincronizzare directory

Synchorep è un software opensource per sincronizzare due cartelle, che significa riportare tutte le modifiche di una a l’altra e viceversa. Al termine della sincronizzazione, entrambe le directory saranno rigorosamente le stesse.

Questo è utile principalmente principalmente utile per i nomadi che lavorano con un computer portatile o una chiave USB, ma può interessare anche gli utenti che vogliono fare una copia incrementale per guadagnare tempo.

Ecco una breve descrizione delle funzionalità:
Sincronizzazione con un click usando il menu contestuale
Se non vogliamo sovraccaricare il menu contestuale, si può disattivaree creare un’icona sul desktop dove trascinare sopra le cartelle.
Gli eventi di sincronizzazione sono immagazzinati in un database che consente di individuare i casi di cancellazione.
In caso di cancellazione o in caso di conflitto, all’utente viene chiesto cosa fare
Nessun file viene eliminato o sovrascritto, ma viene messo nel cestino per evitare una perdita di dati
Il comportamento delle sincronizzazioni è personalizzabile (es: prendere sistematicamente il file più recente in caso di contenzioso senza chiedere).
Sincronizzazione da o verso un ftp, uno share samba o ssh, montato sul desktop
Rileva le differenze di orario tra sistema locale e sistema remoto
Gestione di gruppi di sincronizzazioni, permette di lanciare diverse sincronizzazioni in un click
Dalla versione 1.5: è possibile fare una copia differenziale (sincronizzazione mono direzionale)
Installazione

Il software è rilasciato come .deb, e l’ultima versione è la 1.5.2.
Per installarlo
scaricare il pacchetto versione 32 bit qua
scaricare il pacchetto versione 64 bit qua

doppio click sul file scaricato per installare il programma.

 pacchetti seguenti sono richiesti e verranno installati automaticamente:

libsqlite3-0
libgtk2.0-0 (>=2.18.3-1)

Setup ed utilizzo


Una volta installato lanciatelo con Applications > System Tools > Synchrorep. o da un terminale con il comando:
synchrorep --config

Si aprirà la finestra di dialogo che si può vedere sulla destra, dove è possibile scegliere di attivare il menu contestuale e creare un’icona sul desktop in cui è possibile trascinare la cartella da sincronizzare. Selezionando la casella Expert permette di visualizzare numerose opzioni che è possibile modificare come ad esempio cosa si vuole fare con i file cancellati o modificati in entrambe le cartelle, ecc.

 Un’alternativa è quella di creare l’icona sul desktop e poi trascinare lì la cartella che si desidera sincronizzare, una volta fatto apparirà una finestra di dialogo che pone qualche domanda in merito a dove si desidera sincronizzare quella directory.

Una volta fatta la prima configurazione è possibile modificare o eliminare un “collegamento di sincronizzazione” tra 2 directory andando nel menu di configurazione.

Commenti

Post popolari in questo blog

vlc e canali digitale terrestre in streaming

Thunderbird: Come inserire la firma nei messaggi?

Spostare o migrare gli account utente dal vecchio server Linux su un nuovo server Linux